NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

GEM Academy - GEstione Multidisciplinare delle malattie infiammatorie immunomediate. Roma, 12-13 settembre 2019

Roma, 12-13 settembre 2019

11

crediti

Patologie infiammatorie immunomediate - Artrite psoriasica (PsA): malattia infiammatoria cronica articolare associata alla psoriasi

Indice articoli

5. Artrite psoriasica (PsA): malattia infiammatoria cronica articolare associata alla psoriasi

La PsA è una malattia infiammatoria delle articolazioni che si sviluppa nel 40% dei pazienti affetti da psoriasi dopo circa 7-12 anni dalla comparsa del sintomo cutaneo (Mease e Armstrong 2014). La PsA può colpire qualsiasi articolazione, ma più comunemente colpisce le articolazioni interfalangee distali (Fredriksson e Pettersson 1978). Il range di prevalenza della PsA nella popolazione generale è di circa 0.01- 0.67%. Uno studio Italiano rileva una prevalenza dello 0.42 %. La PsA può precedere la psoriasi nel 10%–15% dei casi. L’ esordio di psoriasi e PsA può essere concomitante nel 10-15% dei casi. (Gladman, 2006) (Rachakonda, Schupp e Armstrong, 2014)(WHO, Psoriasis. 2013) (Mease e Armstrong, 2014) (Tinazzi, et al. 2012).

Le cause della PsA non sono note ma una combinazione di genetica, ambiente e fattori immunologici rappresenta la chiave per lo sviluppo e la progressione della malattia. Analogamente alla PsO, i fattori genetici giocano un ruolo importante nella suscettibilità alla malattia e si pensa che sia coinvolta una gran varietà di geni (Psoriatic Arthritis |NIAMS). Vi è una forte correlazione con gli alleli HLA-B rispetto alla dominanza di HLA-C osservata nella psoriasi (Nair, et al. 2006) (Eder, et al. 2012).

Diverse caratteristiche cliniche che coinvolgono le articolazioni sono utili per distinguere la PsA dalla RA (Gladman, Antoni et al. 2005). Il coinvolgimento asimmetrico delle articolazioni con anche interessamento assiale, il grado di eritema sopra le articolazioni colpite, la presenza di entesite ed un più basso livello di indolenzimento rispetto a quanto si osserva nella RA, rappresentano dei tipici segni della PsA (Gladman 2006). La PsA si manifesta più comunemente tra i 30 ed i 50 anni di età; tipicamente i sintomi a carico della cute precedono l’artrite, talvolta di molti anni. I pazienti con la PsA vanno incontro a sintomi muscolo-scheletrici che possono includere dolore articolare e gonfiore, rigidità mattutina, una riduzione dell’ampiezza dei movimenti articolari ed infiammazione della colonna vertebrale (spondilite), causando dolore e rigidità nel collo e nella fascia lombare della schiena (Psoriatic Arthritis |NIAMS). I soggetti affetti presentano anche molti dei sintomi della psoriasi, tra cui le le lesioni cutanee (Gladman, Antoni, et al. 2005). I sintomi cutanei possono includere anche le lesioni a carattere puntiforme, definite pitting, che possono interessare una o più unghie, con delle linee trasversali. Spesso è assente la cuticola e vi possono essere delle linee dette a macchia d'olio o color salmone, che sono delle vere e proprie localizzazioni di psoriasi a livello del letto ungueale, che possono poi dare origine anche a un'onicodistrofia della lamina. (Psoriatic Arthritis |NIAMS).