NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

GEM Academy - GEstione Multidisciplinare delle malattie infiammatorie immunomediate. Roma, 12-13 settembre 2019

Patologie infiammatorie immunomediate

Indice articoli

1. Introduzione – Panoramica delle patologie

Le malattie infiammatorie immunomediate (IMID) sono delle patologie complesse del sistema immunitario che, se non curate in modo corretto, possono esporre al rischio di danni permanenti.

  • L’artrite reumatoide (AR) è caratterizzata da un’infiammazione cronica delle articolazioni che porta ad un danno cartilagineo, erosione ossea e disabilità;
  • La spondiloartrite assiale (axSpA), che può essere classificata come spondiloartrite assiale non-radiografica (nr-axSpA) o spondilite anchilosante (AS), descrive uno spettro di artriti infiammatorie croniche caratterizzate da mal di schiena, rigidità mattutina e progressiva riduzione della mobilità della colonna vertebrale.
  • La psoriasi a placche (PsO) è una patologia infiammatoria della pelle che solitamente colpisce le ginocchia, i gomiti, la fascia lombare, il viso, i piedi ed il cuoio capelluto.
  • L’artrite psoriasica (PsA) è una patologia infiammatoria delle articolazioni che può insorgere nei pazienti affetti da PsO (psoriasi a placche); può colpire qualsiasi articolazione ma colpisce più comunemente quelle delle mani e dei piedi.
  • Il morbo di Crohn (MC) causa l’infiammazione di una qualsiasi porzione dell’apparato digerente, dalla bocca all’ano.
  • La colite ulcerosa (CU) provoca l’infiammazione dell’apparato digerente e ha tipicamente inizio nel retto per poi estendersi attraverso il colon.

Gli studi epidemiologici suggeriscono una considerevole variazione dell’incidenza e della prevalenza delle IMID nelle diverse popolazioni; la loro prevalenza nei paesi occidentali si stima intorno al 5-7% della popolazione ed è stato dimostrato che cambi in base a diversi fattori quali l’ubicazione geografica, il sesso e l’etnia (El-Gabalawy, Guenther e Bernstein 2010). I dati epidemiologici suggeriscono inoltre che le IMID come il morbo di Crohn e la psoriasi sono in preoccupante crescita nella popolazione pediatrica (PHAVICHITR, CAMERON e CATTO-SMITH 2003) (Tollefson, et al. 2010). La maggior parte dei pazienti che soffre di una malattia infiammatoria immunomediata ha una qualità della vita (QOL) significativamente minore se paragonata a quella della popolazione generale. Nei bambini affetti da IMID, la qualità della vita riferita alla salute (HRQoL) può essere influenzata non solo dai sintomi della malattia ma anche dalle terapie che i bambini devono assumere e che assorbono molto del loro tempo, così che molti aspetti della vita di tutti i giorni come l’attività fisica, le interazioni sociali e le funzionalità psicologiche vengono colpiti (DUFFY, et al. 2011).

Area riservata